Martedì 12 luglio 2016. Il telefono squilla all’alba, mi metto al lavoro di buon’ora. Sembra che dagli scavi di Piazza Di Vagno sia stato rinvenuto uno scheletro umano. La mia mattina comincia così. Sarà una giornata intensa, immagino. Non potevo, però, immaginare che quella lunga giornata avrebbe superato i confini del tempo, dilatandosi ben oltre le 24 ore in cui ...

La maggior parte degli avvenimenti sono indicibili, si svolgono in spazi che mai parola ha varcato. E più indicibili di tutti sono le opere d’arte, meravigliose esistenze la cui vita, accanto alla nostra che svanisce, perdura. (R. M. Rilke – Lettere ad un giovane poeta) ...

Ci sono due immagini che accompagneranno a lungo il mio ricordo della consultazione referendaria alla quale la maggior parte degli italiani e dei coratini ha preferito non partecipare.  La prima è quella di Nizar, un giovane che da poco ha ottenuto la cittadinanza italiana e che per la prima volta, da cittadino italiano, ha esercitato il voto. Egli ha adempiuto ...